Sifry: lo stato della blogosfera (2 di 3)

Per completare il mio post di ieri sulla crescita generale del numero dei weblog (in inglese o in italiano URL), oggi prenderò in considerazione un’altra importante misura dello sviluppo della blogosfera: il volume di post. Un post è l’elemento base di un blog, sia che si tratti di un lungo saggio o di una breve nota: il volume di post permette di valutare la vitalità dei blog monitorati. Il grafico seguente mostra l’andamento crescente del volume di post dal primo gennaio 2004 al 24 febbraio 2005 (da confrontare con il grafico dell’ottobre 2004):

Grafico da Sifry Alerts

In media, Technorati traccia circa 500.000 post al giorno, ossia 5,8 post al secondo. Nell’ottobre del 2004, indicizzavamo 400.000 post al giorno.
E’ interessante notare che il volume di post ha subito un rallentamento durante i mesi di novembre e dicembre 2004. Una larga parte di tale rallentamento è legato alla riduzione di commenti sulle elezioni americane ed è compensato dal lancio dei servizi di blogging dei grandi portali, che comincia ad apparire evidente a partire dal mese di dicembre.
E’ anche interessante osservare i picchi che hanno accompagnato i maggiori eventi nel periodo considerato: il grafico mostra, infatti, gli effetti di avvenimenti come le convention e le elezioni americane, lo tsunami nell’Oceano Indiano e il Super Bowl. Con eventi così rilevanti, occorre guardare non solo all’altezza del picco ma anche all’ampiezza della sua base. In altri termini, anche se ci sono stati meno post il giorno dopo lo Tsunami rispetto al giorno successivo al Super Bowl, le conversazioni sulla catastrofe naturale sono durate molto più a lungo.
Sono sicuro che ci sono numerosi eventi internazionali che appaiono come picchi in questo grafico: d’altro canto il numero di post in lingue diverse dall’inglese rappresenta oggi circa il 40% del volume totale di post che Technorati sta tracciando.
Domani discuterò di come i blog stiano attraendo l’attenzione degli utenti in competizione con i media tradizionali, quali siti di notizie sono più citati e quali sono le dinamiche degli ultimi mesi.

Questo post è stato scritto e pubblicato in inglese da David Sifry nel proprio blog all’indirizzo http://www.sifry.com/alerts/archives/000299.html. Ringrazio David per avermi concesso il permesso di tradurlo in italiano e pubblicarlo in questo sito.

By David Sifry