RomagnaCamp: post collaborativo

Attorno al tavolo in attesa che arrivino le pizze, quasi tutti hanno un computer acceso: l’occasione giusta per un post collaborativo 🙂

No, dico…Nicola non sa cosa scrivere e passa il PowerBook a tutti i commensali…
Troppo facile scrivere i post i così…
Se non altro per tutte le riprese che ha fatto oggi si merita almeno qualche riga originale…
Ma come riassumere questa giornata? Non credo sia una cosa fattibile a stomaco vuoto…
Meglio ordinare la cena e sperare che certi Camp vengano organizzati più spesso…

Più spesso e più lunghi… anzi facciamo proprio un BarCamp permanente… alle volte mi chiedo come mai i BarCamp abbiano così successo in Italia… sarà che siamo così minoranza che per non sentirci troppo pochi dobbiamo stare vicini?

Ma… il vosto errore è stato passare questo portatile a me, che chiaramente non potrò esimermi dall’ammorbarvi con le solite tematiche Web 2.0 che ben conoscono i poveri sventurati che mi leggono quotidianamente…. ma anche no, e potrei invece propinarvi il solito pippone sulla deriva dei BarCamp italiani… ma anche no… perchè alla fine il RomagnaCamp è stato fantastico (anche grazie alla mia vicina di tavolo, che in questo momento mi sta facendo piedino).

In questo momento non posso parlare , mi sto nascondendo dietro un cespuglio , sotto una pioggia di proiettili in enemy territory .

Ah Nicola, il RomagnaCamp m’ha pigliato un sacco bè…….l’estate sta finendo ed un altro BarCamp se ne va…sto diventato grande e questo non mi va…… 🙂
In spiaggia gli ombrelloni spariscono di già, è il solito rituale lo sai che non mi va… ah ah ah, non ho resistito alla tentazione di continuare il ritornello…. (Samuele)

Ps. A parte Samuele che ha preteso il link per concedere la sua opera 😀 chi ha scritto i pezzi del post?

Technorati tags: , ,

8 comments

By Nicola Mattina