Intervista su Next Innovation

E’ stata pubblicata ieri, su Next Innovation di Telecom Italia, un’intervista in cui parlo di innovazione, di cui cito un brano:

Quale futuro vedi per i social network? Possono essere uno strumento per incentivare e condividere nuove forme di innovazione?
I social network sono ormai sono una “condicio sine qua non”. Sono strumenti ideali per avere a disposizione una rete sociale allargata che può avvalersi anche di legami deboli. Mi spiego: normalmente ognuno si muove in contesti che conosce, si relaziona con persone che gli stanno attorno cioè famigliari, amici e colleghi con cui si hanno in prevalenza i legami forti. Se io invece costruisco una rete con legami deboli (cioè fatta di persone di cui non conosco tutto, ad esempio i loro gusti o cosa stanno mangiando in quel momento) posso avere a disposizione una quantità di persone con i quali semplicemente condivido specifici interessi. Quella rete diventa una grande opportunità.
Ad esempio: se sto cercando un’informazione specifica inerente al mio lavoro o una mia passione è difficile che la sappia mio nonno o la mia vicina di casa, ma posso fare affidamento su chi, nella mia rete, ha interessi simili ai miei e condivide con me una passione o competenza. E’ vero che se su Facebook ho mille amici non li conosco tutti, ma so come attivarmi per “consultarli” a seconda delle necessità. Anche per loro è lo stesso. Più ampia è la mia rete sociale più possibilità avrò di arrivare all’informazione che cerco.

Il resto dell’intervista, ovviamente, è sul sito di Next Innovation. Leggetela e aggiungete le vostre opinioni nei commenti 🙂

2 comments

By Nicola Mattina