Piccole gentilezze che fanno la differenza: kudos a Vodafone

Non faccio a tempo a lamentarmi che i problemi si risolvono da soli. Pochi minuti fa ho scritto un post in cui lamentavo che il negozio Vodafone di Viale dei Colli Portuensi a Roma non voleva cambiare un carica batterie difettoso a mio suocero. Avendolo scritto in questo blog e twittato, Vodafone si è subito offerta di rimediare all’accaduto.

Nel frattempo, ho sottovalutato il potere di persuasione del suocero che, dopo avermi chiamato per informarmi dell’iniziale diniego, è tornato nel negozio e ha continuato a insistere fin quando non è tornato il responsabile del punto vendita e ha cambiato il prodotto difettoso. Una cosa che poteva essere risolta in un minuto ha richiesto oltre mezz’ora di attesa.

Morale? Per quanto mi riguarda la prossima volta aspetterò qualche minuto in più per lamentarmi. Tuttavia, rimane la constatazione che per ottenere un atto di gentilezza da un brand occorre comunque insistere e rompere le scatole. Se mio suocero si fosse fermato al rifiuto iniziale adesso avrebbe un prodotto difettoso. Se il sottoscritto non si fosse lamentato pubblicamente, non sarebbe stato ascoltato. Ci vuole così tanto a partire con il piede giusto?

Ad ogni modo, grazie al negoziante e a Vodafone per aver rimediato :-)

4 pensieri su “Piccole gentilezze che fanno la differenza: kudos a Vodafone

  1. Pingback: Piccole idiozie di grandi brand: shame on Vodafone [update]

  2. Paolo Russo

    Niente di nuovo sotto il sole, purtroppo.
    Io con un blog moooolto meno visibile del tuo (…inchino…), ho ottenuto un risultato simile con un provider.it, non appena ho scritto un post senza nemmeno lamentarmi apertamente (anche se era chiaro).

    Non so se indignarmi o essere felice che ci sia ancora tanto da fare per le persone che per mestiere insegnano marketing, come relazionarsi, etc…

    Qui, il mio racconto: http://postmodernview.com/2012/04/26/il-peggior-venditore-del-mondo-un-provider-it-parte-seconda/

I commenti sono chiusi.