Il Founder Institute arriva a Roma [comunicato stampa]

Si svolgerà a Roma, il 27 giugno 2012 3 luglio alle ore 18:00 presso l’Innovation Campus di Microsoft in via Avignone 10 (mappa), il primo incontro di presentazione del Founder Institute, programma di accelerazione di startup digitali, che in tre anni ha dato vita a oltre 500 imprese in 26 città di tutto il mondo, creato oltre 2.000 posti di lavoro e raccolto finanziamenti da investitori per un valore di oltre 30 milioni di dollari.

Il successo del Founder Institute risiede nell’originale formula di accelerazione ideata da Adeo Ressi, imprenditore seriale di origine italiana: great people + expert training + aligned incentives = exponentially better chance of success.

«Il Founder Institute è un programma difficile e selettivo, una vera e propria sfida di sopravvivenza che premia solo i più motivati a creare una startup in grado di avere successo a livello internazionale», sottolinea Nicola Mattina, direttore del primo chapter italiano (il sesto in Europa). La stessa partecipazione non è scontata: occorre infatti superare un test di ammissione e generalmente vengono accettati circa il 30% dei candidati.

Nel corso dei quattro mesi di accelerazione, gli aspiranti imprenditori dovranno svolgere un’impegnativa lista di attività e parteciperanno a 15 incontri settimanali durante i quali potranno confrontarsi con i mentor e verranno giudicati sulla qualità del lavoro svolto: chi non rimarrà al passo non potrà diplomare la propria startup. Chi riuscirà a portare a termine il percorso, avrà l’opportunità di accedere a un nutritissimo gruppo di mentor internazionali, di partecipare agli eventi di networking e di beneficiare del successo di tutte le startup tramite il Graduate Liquidity Pool.

«Fare impresa non è per tutti. E’ un percorso difficile, che nel nostro Paese è appesantito da una cultura che non premia il merito, dalla burocrazia e dalla mancanza di un robusto circuito nazionale di venture capital in grado di sostenere e accelerare la crescita di nuove aziende», sostiene Nicola Mattina. «Per questo motivo, noi pensiamo che sia necessario lavorare molto sul merito e costruire ponti con il resto del mondo per cogliere opportunità che l’Italia ancora non offre».

Per partecipare all’incontro di presentazione del Founder Institute Roma è necessario registrarsi a questo link: http://fi.co/courses/1509

Per ulteriori informazioni
Patrizia Polito – 328.7055781 – patrizia.polito@elastic.it
Giorgio Massaro – 06.66032735 – giorgio.massaro@elastic.it

Il Founder Institute è un acceleratore di startup e un network globale che aiuta gli imprenditori a creare e lanciare imprese tecnologiche significative e durature. Nel corso di un programma che dura quattro mesi, aspiranti imprenditori possono lanciare l’azienda dei propri sogni grazie al training di esperti, il feedback e il sostegno di Ceo con esperienza nel lancio di nuove imprese. Anche senza lasciare il proprio lavoro a tempo pieno. In tre anni di attività, il Founder Institute ha aiutato l’avvio di oltre 500 startup in 26 città e 5 continenti, divenendo il più grande acceleratore del mondo. L’obiettivo è «globalizzare la Silicon Valley» arrivando a lanciare 1.000 nuove imprese all’anno in 35 città. Il progetto è stato ideato dall’imprenditori seriale di origine italiana Adeo Ressi, fondatore – tra gli altri – di TheFunded, il sito dove gli imprenditori giudicano i venture capitalist.
· http://fi.co/contents/press
· http://www.linkedin.com/in/adeoressi

Nicola Mattina ha fondato la sua prima startup nel 1999, ottenendo un finanziamento di 1,5 miliardi di lire dal fondo di venture capital Kiwi II: Wikey era una società che produceva servizi per cellulari basati su Wap e Sms. Nel 2007, ha fondato Elastic, boutique di consulenza che – tra il 2009 e il 2011 – ha gestito le attività di comunicazione di Working Capital, un progetto di Telecom Italia dedicato al sostegno di progetti innovativi e allo sviluppo di nuove attività imprenditoriali.
Ha una consolidata esperienza nella comunicazione d’impresa. Negli ultimi anni, ha concentrato la sua attenzione sull’impatto dei media sociali sulle persone, le aziende e le istituzioni, nonché sui temi legati alla creazioni di imprese innovative e all’imprenditorialità scientifica. E’ molto attivo online: scrive nel suo blog e partecipa a diverse comunity dedicate allo sviluppo di impresa e ai nuovi media.
· http://blog.nicolamattina.it
· http://www.linkedin.com/in/nicolamattina

UPDATE. Abbiamo deciso di cambiare cada e di posticipare di una settimana perché non ci eravamo accorti che il 27 giugno si gioca la seminifinale degli Europei. E noi, ovviamente, ci auguriamo di stare attaccati al televisore a tifare Italia 🙂

By Nicola Mattina