Categoryitaliano

Le aziende che vogliono innovare dovrebbero adottare un difensore dei clienti

Perché servizi come Deliveroo, AirBnB o MyTaxi funzionano anche se non fanno assolutamente nulla di radicalmente nuovo? Perché offrono un’esperienza migliore delle alternative sul mercato ad un prezzo paragonabile. Ordinare con Deliveroo non costa di meno, ma è più semplice e il servizio è stato progettato per fare in modo che il cibo arrivi a casa in tempi certi e in ottime condizioni. Trovare...

Intelligenza artificiale, come usarla per il business

Negli ultimi mesi ho passato molto tempo a studiare le applicazioni commerciali dell’intelligenza artificiale. Il mio obiettivo era capire quale fosse la migliore strategia per impiegare queste tecnologie nell’ottimizzazione dei processi aziendali o nel design di nuovi prodotti. Non è un compito facile per due motivi. Il primo è che la suggestiva espressione “intelligenza artificiale” racchiude...

Il design thinking e i rischi dell’innovazione prêt-à-porter

Il design thinking va di moda. Tantissimo. Solo qualche anno fa era un’attività per consulenti iper-specializzati pagati a peso d’oro. Oggi, non c’è azienda o società di consulenza che non organizzi workshop ed eventi a base di post-it, pennarelli colorati, personas, empathy map, customer journey e via di seguito. Il motivo di tanta popolarità va di pari passo con la necessità di innovare e di...

Prima dell’open innovation c’è la cultura dell’innovazione

Nel 2003, il professor Henry Chesbrough, oggi direttore del Center for Open Innovation presso la Haas School of Business della University of California, pubblicava un libro in cui introduceva il termine open innovation e spiegava che i grandi centri di ricerca e sviluppo gestiti dalle corporation non erano un modo efficiente per innovare e rimanere competitivi in mercati che acceleravano ogni...

Perché ho deciso che non farò il gelataio e cinque lezioni che ho imparato sperimentando

Sbucciare, tagliuzzare, soffriggere, saltare, stufare, bollire, scolare. La cucina mi rilassa e mi manca quando non riesco a trovare il tempo per andare a caccia di ingredienti, chiacchierare con artigiani e commercianti, individuare ricette da provare, sperimentare nuove tecniche di cottura. Senza sottovalutare la soddisfazione di osservare qualcuno che mangia con piacere quello che hai...

Lezioni di growth hacking

La settimana scorsa ho tenuto una lezione ai ragazzi che fanno il corso di growth hacking organizzato dalla TAG Innovation School. Queste sono le slide che ho preparato per l’occasione: Il percorso parte dall’individuazione puntuale del cliente e del suo customer journey. Questo passaggio viene spesso trascurato, ma è invece di fondamentale importanza perché serve per mettere a punto...

I millenial americani, il cibo e il futuro dell’industria alimentare

I Millenial (o Generazione Y) ossia i nati tra il 1980 e il 2000, hanno sviluppato un rapporto peculiare con il cibo, che ha conseguenze importanti su cosa viene prodotto, come viene processato, distribuito, cucinato e consumato. Secondo i dati raccolti da Eve Turow in A Taste of Generation Yum, «la mia generazione spende 14 volte più soldi per il cibo rispetto alla famiglia della classe media e...

Startup Weekend Napoli e il futuro della sharing economy

Questo weekend sono stato a Napoli per partecipare a uno Startup Weekend dedicato alla sharing economy, magistralmente organizzata da Claudio Cimmelli, vincitore della scorsa edizione, Gianluca Manca e Massimo Morgante. Il tutto supportato da Enzo Notaristefano, in veste di facilitatore.

Come fa un’azienda a essere innovativa?

Oggi, le aziende sono chiamate a progettare e sviluppare nuovi prodotti a una velocità che sembra essere insostenibile per molte organizzazioni. In questo scenario dominato dal cambiamento, anche grandi corporation, con una consolidata fama di innovatrici, non sono riuscite a tenere il passo e sono finite travolte dai concorrenti, che hanno capito meglio di loro qual era il prossimo prodotto su...

“Opportunity Day”. Le migliori startup il 22 ottobre a Tor Vergata

Ricevo e volentieri pubblico il seguente comunicato stampa… Il 22 ottobre, dalle 9 alle 18, alla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, in occasione della settima edizione del Career Day “Campus&Leaders&Talents”, dove sono attesi circa 2.000 fra neolaureati e studenti, avrà luogo un grande contest dedicato al mondo delle startup. L’”OpportunityDay”...

Startup community – Quattro principi e tre obiettivi per favorire la nascita e la crescita di ecosistemi locali di startup digitali in Italia

Complice il mal tempo che ha funestato le mie vacanze estive, ho deciso di trascorrere un po’ di tempo a sistematizzare qualche riflessione sulle startup community e su cosa è utile per farle nascere e crescere in Italia. Il documento è ancora in bozza e può certamente essere migliorato e approfondito. Prima di andare avanti, però, penso sia molto utile un confronto pubblico sul tema per...

Startup Storytelling – Parte 2 di 4

Per un imprenditore, saper creare e raccontare delle storie è un’abilità tanto importante quanto sottovalutata. Questa è la seconda puntata di una serie di quattro post sullo storytelling per le startup. La prima puntata è qui: Startup Storytelling – Parte 1 di 4 Company storytelling La seconda dimensione dello storytelling che un imprenditore deve governare riguarda l’azienda e la strada...

Startup Storytelling – Parte 1 di 4

Per un imprenditore, saper creare e raccontare delle storie è un’abilità tanto importante quanto sottovalutata. Il motivo è molto semplice: come esseri umani siamo fatti di storie e le storie danno un senso alle cose che facciamo e che progettiamo di fare. Quando si avvia una nuova azienda, essere un bravo storyteller aiuta a posizionare il prodotto e a raccontarlo ai clienti, a comunicare gli...

Stamplay vince Hy! Berlin e apre la beta al pubblico

Non capita tutti i giorni di andare a un evento che si svolge dentro una piscina. Letteralmente. Ma forse a Berlino non è così strano trovarsi in posti che una volta servivano ad altro e quindi perché non prendere una piscina e usare le vasche per organizzare eventi? Basta tenerle asciutte 😉 Quindi tutti in piscina per Hy! Berlin, probabilmente l’evento tedesco più significativo dedicato alle...

Quando si parla di startup, l’Italia ha molto poco in comune con Israele

Sull’emergente ecosistema italiano delle startup si dicono tante cose e spesso sono considerazioni superficiali quando non si tratta di vere e proprie sciocchezze. Una di queste è l’idea che l’Italia assomigli molto a Israele e che quindi anche noi possiamo diventare una startup nation. Non ho un’esperienza diretta dell’ecosistema israeliano, ma ho letto con attenzione Startup Nation, che –...

Fantastartup: il primo fantacalcio della startup parte questa settimana

Parte questa settimana Fantastartup, manifestazione pensata per avvicinare il mondo dei professionisti e degli imprenditori a quello delle startup. Lo schema è quello del Fantacalcio, ma in questo caso le startup prendono il posto dei calciatori. Il progetto è realizzato dall’associazione Informale, associazione che si occupa di promozione della cultura d’impresa, con il contributo della...

Il Remixable Web: appunti per un paradigma

Ci sono trend che vengono largamente anticipati, ma che richiedono del tempo per diventare attuali e dispiegare i propri effetti. Il tutto inizia con i contenuti e la Read Write Internet di cui ha parlato Lawrence Lessig in Remix. Prosegue con il Web 2.0, il programmable web, ma il passaggio dai contenuti alle applicazioni è una faccenda per hacker e hobbisti perché la realizzazione di un mashup...

Democrazia rappresentativa e esercizio del mandato elettorale ai tempi della trasformazione digitale

Ogni tanto mi riprende il virus della politica e mi capita di mettermi a scrivere qualche riflessione, che regolarmente lascio incompleta. Questo pezzo l’ho scritto subito dopo aver ascoltato il discorso di insediamento di Napolitano. Ci sarebbe ancora da dire molto, ma non credo che andrò mai avanti, quindi lo pubblico così com’è rimasto. Il discorso di insediamento di Giorgio...

Non essere timido, sei a Seedcamp

La scorsa settimana, io e Giuliano abbiamo partecipato alla Seedcamp Week di Berlino: il nostro obiettivo era vincere la selezione e essere arruolati nel programma di accelerazione che parte oggi (20 maggio) a Londra. Le cose non sono andate come ci aspettavamo. Cominciamo dall’inizio. Arriviamo a Berlino sabato mattina, prendiamo possesso dell’appartamento affittato tramite AirBnB, colleghiamo i...