Categoryitaliano

Fortunato Depero: necessità di auto-rèclame

Nel bar del Mart (Museo di Arte contemporanea di Trento e Rovereto) fa mella mostra di sé una frase di Fortunato Depero sulla necessità di farsi conoscere e di reclamizzare le propria arte. Ovviamente, Depero parlava di artisti, ma quello che dice può essere applicato mutatis mutandis in altri contesti: L’auto-rèclame non è vana, inutile o esagerata espressione di megalomania, ma bensì...

A tribute to Italo Vignoli

Lasciatemi fare quello fanno molti blogger: essere autoreferenziale e autocelebrativo. Stavo giocherellando con la nuova funzionalità di Technorati che permette di filtrare i risultati di una ricerca per autorità (ne parlerò in un altro post) e ho inserito il mio nome come termine di ricerca. Con sorpresa, scopro che Italo Vignoli mi cita per aver commentato il suo blog (il post Anniversario mi...

Firefox apre le nuove finestre in una nuova scheda

In questo periodo sto sperimentando Writely per la scrittura collaborativa di documenti e mi piace molto (ne parlerò presto). Il sistema, però, ricorre troppo spesso all’apertura di una nuova finestra (almeno secondo i miei gusti). Ho quindi scritto all’assistenza, chiedendo se fosse prevista un’opzione che mi permettesse di forzare l’apertura delle nuove finestre in un...

Nicolatrino: un ritratto di Paolo Aldi

Capita a volte che ti chiedano una fotografia da inserire nel programma di un seminario o a corredo di un articolo. Poiché sono vanitoso (inutile nasconderlo) ho chiesto al fotografo Paolo Aldi di farmi qualche scatto. Oltre a quelli classici con fondo marmorizzato, Paolo si è divertito a fare questo fotomontaggio che ha chiamato Nicolatrino e che racconta così: Rappresenta la capacità e volontà...

Mart: La Danza delle Avanguardie

La settimana scorsa ho visitato il Mart di Rovereto che in questo periodo ospita una bella mostra dedicata alla nascita della danza come espressione artistica d’avanguardia. La Danza delle Avanguardie è stata una piacevole esperienza: oltre mille opere tra dipinti, sculture, costumi, scenografie, disegni, fotografie che raccontano i magici e straordinari intrecci tra la danza e l’arte. Un...

Repubblica confonde tree climbing e tarzaning

In questo blog abbiamo più volte lamentato l’approssimazione di certi giornalisti che, nella migliore delle ipotesi, peccano di grande superficialità nel controllare le fonti utilizzate per scrivere un articolo. Quest’estate, Repubblica ha dedicato un’intera pagina ai parchi avventura, ma la giornalista ha fatto una grande confusione facendo passare un’attività ludica adatta anche ai bambini per...

Marco Cadioli: Arenae

Marco Cadioli è un fotografo speciale: viaggia nella Rete “come un turista giapponese in Europa” e la visita come un reporter che vuole raccontare di posti fatti di dati e informazioni. Luoghi che vivono solo nella memoria dei computer e nella mente degli utenti che li frequentano. Arene è il suo primo reportage di guerra – bello e impressionante – che lui presenta così: ARENAE è un photo...

Michele Morganti fa bungee jumping

Era già un bel po’ che Michele Morganti, complice Alberto Pradella, patron di bungee.it, mi diceva che voleva fare il salto. Alla fine è salito su una gru da 50 metri e si è buttato 🙂

Dog-Shit-Girl: questione di responsabilità

Dog-Shit-Girl è una ragazza coreana che ha avuto la pessima idea di non raccogliere gli escrementi che il suo cagnolino aveva prodotto in un vagone della metropolitana rispondendo in modo piuttosto maleducato a chi le aveva chiesto di pulire (vedi Don Park). Fin qui potrebbe trattarsi di un episodio di ordinaria maleducazione (evidentemente non sono solo i proprietari italiani a pensare che sia...

Toni Muzi Falconi su etica e Rp

Pubblico con piacere una replica di Toni Muzi Falconi al post in cui ho messo decisamente in discussione il suo approccio all’etica delle relazioni pubbliche citando come esempio il suo ventennale impegno a favore dei produttori di tabacco. Era difficile poter inventare a tavolino un caso più interessante di dilemma etico personale, professionale ed organizzativo inconsapevolmente prodotto...

Florence Castiglioni su etica e Rp

Pubblico con piacere una replica di Florence Castiglioni al post in cui l’ho tirata in ballo in quanto responsabile del Centro di Documentazione e Informazione sul Tabacco per quindici anni. Inopinatamente tirata in ballo da Nicola Mattina, ritengo giusto esprimere la mia opinione. Non mi considerando persona immorale eppure non ho mai dovuto superare dilemmi etici nel mio lavoro per i...

Etica delle relazioni pubbliche

L’etica è uno degli argomenti più gettonati dal sito della Ferpi (Federazione relazioni pubbliche italiana): secondo Google la parola etica vi compare ben 733 volte. La settimana scorsa, Toni Muzi Falconi ha proposto alcune considerazioni sull’argomento chiedendo agli utenti del sito di contribuire con i propri commenti (che, sfortunatamente, devono essere inviati per posta elettronica, giacché...

Beatrice nel bosco

Per la prima volta in vita mia sono ottimista sulla possibilità di potenziare i bicipiti. Beatrice, che compirà tre mesi il 25 giugno, pesa ormai più di 4 chili e mezzo e ama essere portata a spasso in braccio. Come resisterle! L’importante è tenerla in modo che possa guardarsi attorno perché, quando le si preclude la vista sul mondo, la protesta è immediata e senza possibilità di mediazione...

Sogni d’oro

Quando si parla di Beatrice, è quasi automatico che qualcuno si informi sulla propensione al sonno della piccola e che si stupisca o si compiaccia quando rispondo che ha cominciato a dormire anche sei ore consecutivamente. Ecco la prova 😉

Telefonini che leggono i QR code

Il quadratino qui a fianco è un QR code, ossia l’evoluzione del tradizionale codice a barre, che possiamo trovare su qualsiasi prodotto. Il vantaggio di questo particolare tipo di codice bidimensionale risiede nel fatto che è in grado di contenere molte informazioni: fino 7.089 numeri oppure fino 4.296 caratteri ovvero fino a 1.817 ideogrammi kanji. Un normale barcode non supera generalmente i 20...

Dalla user experience alla baby experience

Beatrice ha già un mese e mezzo: sorride e rimane incantata per interi minuti davanti a una riproduzione del bacio di Klimt appesa in camera da letto 🙂 Interagire con una neonata è molto istruttivo. In generale ha dei bisogni molto precisi: fare la pappa, essere cambiata, essere cullata, dormire. A volte, però, accade qualcosa che sfugge alle conoscenze già acquisite e che va interpretato alla...

E’ nata Beatrice

Ieri, 25 marzo 2005, alle 13:25 è nata Beatrice (le ho scattato questa foto un paio di ore dopo il parto). Che tenerezza poterla tenere in braccio: è così minuta che sembra infinitamente delicata.

Il movimento dei 30-40enni

Gioia dedica un paio di pagine a VivereMilano, il blog di Cesare Fracca (38 anni) in cui l’autore parla di come i trenta-quarantenni possono “occuparsi meglio della propria città”. Nata a dicembre, l’iniziativa di Fracca sta raccogliendo sempre più consensi. Il produttore pubblicitario “alto, sicuro, carismatico, marito di una giovane attrice, proprietario di una...