Let’s learn and practice innovation together!

Latest stories

Ma davvero gli hackathon convengono alle aziende?

A settembre è ricominciata la stagione degli hackathon e, prevedibilmente, durerà fino all’inizio dell’estate. Negli ultimi anni, infatti, gli hackathon sono diventati un format molto popolare tra i manager che vogliono comunicare di essere pronti a fronteggiare l’impatto della trasformazione digitale, che l’azienda ha un approccio aperto all’innovazione e che è in grado di attrarre i giovani...

Gli incubatori non sono investitori, ma formatori specializzati

A ferragosto, Gea Scancarello pubblica su Business Insider un articolo dal titolo Il grande equivoco degli incubatori di startup made in Italy il cui succo è: le misure introdotte nel 2012 per favorire la nascita e lo sviluppo di startup tecnologiche sono un sostanziale fallimento e sono state usate in maniera impropria da aziende che si sono qualificate come startup innovative o incubatori solo...

Il 2018 sarà l’anno degli assistenti virtuali casalinghi

Gli appassionati di fantascienza ricordano sicuramente i tanti episodi in cui capitano Kirk di Star Trek dettava il diario di bordo, chiedeva informazioni o impartiva ordini al computer della nave stellare Enterprise. Per lungo tempo, le interfacce vocali e gli assistenti virtuali (anche quelli più semplici) sono stati relegati ai racconti. I computer reali non erano abbastanza “intelligenti” e...

Non esiste innovazione senza creatività, anche nel business

In questi giorni ho finito di leggere Creative Confidence dei fratelli Tom e David Kelley, fondatori di IDEO e della d.school a Stanford. È una lettura che chi si occupa di innovazione dovrebbe fare perché sottolinea una di quelle cose che risultano ovvie solo quando qualcuno le indica, ossia che non esiste innovazione senza creatività. La creatività è l’uso dell’immaginazione per creare qualcosa...

Le aziende che vogliono innovare dovrebbero adottare un difensore dei clienti

Perché servizi come Deliveroo, AirBnB o MyTaxi funzionano anche se non fanno assolutamente nulla di radicalmente nuovo? Perché offrono un’esperienza migliore delle alternative sul mercato ad un prezzo paragonabile. Ordinare con Deliveroo non costa di meno, ma è più semplice e il servizio è stato progettato per fare in modo che il cibo arrivi a casa in tempi certi e in ottime condizioni. Trovare...

Intelligenza artificiale, come usarla per il business

Negli ultimi mesi ho passato molto tempo a studiare le applicazioni commerciali dell’intelligenza artificiale. Il mio obiettivo era capire quale fosse la migliore strategia per impiegare queste tecnologie nell’ottimizzazione dei processi aziendali o nel design di nuovi prodotti. Non è un compito facile per due motivi. Il primo è che la suggestiva espressione “intelligenza artificiale” racchiude...

Il design thinking e i rischi dell’innovazione prêt-à-porter

Il design thinking va di moda. Tantissimo. Solo qualche anno fa era un’attività per consulenti iper-specializzati pagati a peso d’oro. Oggi, non c’è azienda o società di consulenza che non organizzi workshop ed eventi a base di post-it, pennarelli colorati, personas, empathy map, customer journey e via di seguito. Il motivo di tanta popolarità va di pari passo con la necessità di innovare e di...

Prima dell’open innovation c’è la cultura dell’innovazione

Nel 2003, il professor Henry Chesbrough, oggi direttore del Center for Open Innovation presso la Haas School of Business della University of California, pubblicava un libro in cui introduceva il termine open innovation e spiegava che i grandi centri di ricerca e sviluppo gestiti dalle corporation non erano un modo efficiente per innovare e rimanere competitivi in mercati che acceleravano ogni...

From solution to business in 4 steps and a lot of know-how…

  Whether you are a startup or an established company, you need to create new products, bring them to the market and growth them to a sustainable business. I tried to sketch the four key phases and what do you need regarding knowledge and smart money. We can apply this scheme both to startups and corporations. 1. You start with a solution to a problem. To minimize risk, you can use many...

Perché ho deciso che non farò il gelataio e cinque lezioni che ho imparato sperimentando

Sbucciare, tagliuzzare, soffriggere, saltare, stufare, bollire, scolare. La cucina mi rilassa e mi manca quando non riesco a trovare il tempo per andare a caccia di ingredienti, chiacchierare con artigiani e commercianti, individuare ricette da provare, sperimentare nuove tecniche di cottura. Senza sottovalutare la soddisfazione di osservare qualcuno che mangia con piacere quello che hai...

Lezioni di growth hacking

La settimana scorsa ho tenuto una lezione ai ragazzi che fanno il corso di growth hacking organizzato dalla TAG Innovation School. Queste sono le slide che ho preparato per l’occasione: Il percorso parte dall’individuazione puntuale del cliente e del suo customer journey. Questo passaggio viene spesso trascurato, ma è invece di fondamentale importanza perché serve per mettere a punto...

I millenial americani, il cibo e il futuro dell’industria alimentare

I Millenial (o Generazione Y) ossia i nati tra il 1980 e il 2000, hanno sviluppato un rapporto peculiare con il cibo, che ha conseguenze importanti su cosa viene prodotto, come viene processato, distribuito, cucinato e consumato. Secondo i dati raccolti da Eve Turow in A Taste of Generation Yum, «la mia generazione spende 14 volte più soldi per il cibo rispetto alla famiglia della classe media e...

Some quick notes on food and innovation

I’m passionate about food, and I’m doing some thinking on innovation in this sector. It is a very exciting space and I believe that there are many opportunities to innovate and to change things for the better.

A Non-Developer’s Thoughts for Software Developers: Don’t Work in a Vacuum (3/4)

I once worked with two developers who had the ability to completely lose contact with reality: they worked for several days sleeping just a couple of hours per night. They advocated this method, saying that deep concentration was the only way to tackle complex problems. They were brilliant engineers, but sleep deprivation has a very destructive impact on behaviour and inhibits the ability to work...

Startup Weekend Napoli e il futuro della sharing economy

Questo weekend sono stato a Napoli per partecipare a uno Startup Weekend dedicato alla sharing economy, magistralmente organizzata da Claudio Cimmelli, vincitore della scorsa edizione, Gianluca Manca e Massimo Morgante. Il tutto supportato da Enzo Notaristefano, in veste di facilitatore.

Open Innovation and the 5 Pillars of a Startup Community

Open innovation and the 5 Pillars of a Startup Community from Nicola Mattina   In a world, where every company has to become (more or less) a software company, it is necessary to promote the transition from closed innovation (R&D centers) and open innovation models (crowdsourcing portals) to innovation ecosystems (like Cintrifuse in Cincinnati). In innovation ecosystems, startups...

Come fa un’azienda a essere innovativa?

Oggi, le aziende sono chiamate a progettare e sviluppare nuovi prodotti a una velocità che sembra essere insostenibile per molte organizzazioni. In questo scenario dominato dal cambiamento, anche grandi corporation, con una consolidata fama di innovatrici, non sono riuscite a tenere il passo e sono finite travolte dai concorrenti, che hanno capito meglio di loro qual era il prossimo prodotto su...