Let’s learn and practice innovation together!

Latest stories

Resoconto di un sabato da Cogno Associati

Ospito con piacere il lungo resoconto che Tiziana Daddato, studentessa del master in comunicazione di impresa del Centrostudi Comunicazione Cogno & Associati ha dedicato all’incontro del 12 febbraio, cui ho partecipato in veste di relatore. Si è svolto presso il Centrostudi Comunicazione Cogno & Associati il primo dei due incontri di aggiornamento professionale (il secondo è...

Il bambino inascoltato

Il Corriere della Sera Magazine del 10 febbraio 2005 si apre con Asia Argento in copertina e la scritta L’infanzia bruciata. La racconta nel suo prossimo film. E la confessano altri personaggi famosi. Nell’intervista dal titolo Papà mi diceva che i bambini puzzano, la Argento dice: “giudicando superficialmente si può pensare che io abbia avuto fortuna. Ma sono stata costretta a...

Corporate blog: perché no?

Gerry McGovern, in un articolo dal titolo Blogs and blogging: advantages and disadvantages, mette in evidenza quattro svantaggi legati ai corporate blog: la maggior parte delle persone non ha molte cose interessanti da dire e non è in grado di comunicare adeguatamente le proprie idee per iscritto; generalmente chi ha qualcosa da dire non ha il tempo per scrivere e viceversa; i blog sono facili di...

McDonald’s: un esempio di blog finto

McDonald’s ha messo su un bel blog finto per supportare una campagna pubblicitaria in cui si parla di una patatina che assomiglia ad Abramo Lincoln! Tralascio ogni commento sulla fervida immaginazione di chi ha inventato la Lincoln Fry, ma concordo con Robert Scoble che dice: Un buon blog dimostra passione e autorità. I blog finti non hanno né l’una né l’altra: dimostrano...

I buoni maestri secondo Alberoni

Generalmente leggo con interesse e condivisione l’articolo di Francesco Alberoni sulla prima pagina del Corriere della Sera del lunedì. Sono rimasto invece stupito dal pezzo del 14 febbraio che inizia così: Come è difficile trasmettere i principi ed i valori. Se ne rendono conto i genitori che si sforzano di insegnare ai loro figli a volersi bene, a studiare, ad aiutare in casa e, quando...

Le lattine sono pericolose?

Sul Corriere dell Sera del 6 febbraio 2005, a pagina 10, compare un annuncio del Ministero della Salute (Dipartimento della prevenzione e della comunicazione – Ufficio del commissario ad acta) che così recita: Le bevande commercializzate in lattine la cui apertura avviene con dispositivo “stay on tab” o a linguetta rientrante, come il consumo di ogni altro alimento, richiede il...

Blogger e relazioni pubbliche

Le relazioni pubbliche vengono definite come l’«insieme di attività il cui obiettivo generale è di comunicare per informare e influenzare l’opinione pubblica e i pubblici influenti al fine di creare benevolenza, in un clima di comprensione reciproca tra l’organizzazione e i suoi pubblici» (Emanuele Invernizzi, Relazioni pubbliche). James E. Grunig definisce quattro modelli di...

Che brutto prosciutto: la denuncia

Quando viaggio, mi piace acquistare specialità alimentari da portare a casa: magari si tratta di ghiottonerie che avrei difficoltà a trovare a Roma come il culatello di Parma. Una delle ultime volte che sono stato nel capoluogo emiliano (il 27 dicembre 2004), ho approfittato per fare un po’ di shopping alla Salumeria Verdi, una delle migliori della città. Almeno così mi avevano detto! Entro...

Perché non sono più cliente di Symantec

A dicembre il mio laptop decide di abbandonarmi e viene prontamente sostituito. Riesco a recuperare tutti i dati e dopo una mezza giornata di frenetica attività finisco di istallare programmi, configurare preferenze, impostare connessioni e via dicendo. Mi manca una sola cosa: trasferire l’abbonamento del Norton Antivirus dal vecchio al nuovo pc. Vado sul sito italiano di Symantec e...

I vantaggi dei persuasori digitali

Come fa notare B.J. Fogg nel suo libro Persuasive Technologies, i computer hanno alcuni importanti vantaggi rispetto ai persuasori umani: Sono persistenti. Un computer non conosce la noia e, se è stato istruito per farlo, continuerà a ripetere la stessa cosa indefinitamente. Fino a quando, in un momento di stanchezza, non faremo qualcosa per farlo smettere. Molti software, ad esempio, contengono...

I finti regali di Tim

Oggi ho ricaricato la scheda telefonica e Tim, come di consueto, mi ha regalato un po’ di sms da consumare entro 48 ore. In tutta sincerità proprio non capisco la limitazione: che cambia se, invece, li consumo nell’arco di una settimana? Evidentemente Tim vuole proprio questo: evitare che io usi il regalo che mi ha appena fatto. Non mi stupirebbe!

Corporate blogging: i sì di Fredrik Wackå

Ci sono molti motivi per considerare seriamente i blog come strumento da impiegare nella comunicazione esterna e interna di un’azienda. Fredrik Wackå, consulente di comunicazione svedese e animatore di Corporate Blogging Info, ne evidenzia otto: Dimostrare expertise. Pubblicare periodicamente informazioni, commenti, analisi su argomenti legati al focus della propria attività, aiuta a...

Trattoria Fopla (Parma)

Scampagnata domenicale nel parmigiano con i cognati (Agostino ed Elisabetta) e il nipotino di undici mesi (Nicola, come me ;-). Il tempo non è un granché, ma la destinazione è la trattoria Fopla vicino a Fornovo sul Taro: ne ho sentito parlare e riparlare come meta di pantagrueliche abboffate a base di specialità emiliane. Il biglietto da visita del ristorante recita: “Gelsomina propone la...

Persuasione, computer e interattività

La diffusione di Internet ha portato a una proliferazione di siti web disegnati per motivare o persuadere la gente a cambiare i propri atteggiamenti o le proprie abitudini. Ad esempio, ogni volta che visitiamo Amazon, il sito tenta di venderci qualcosa di nuovo, grazie a un sofisticato sistema di suggerimenti che apprende i nostri gusti dagli acquisti che abbiamo precedentemente effettuato e...

Tecnologia e persuasione

Molti tra i siti che frequentiamo si propongono di cambiare i nostri atteggiamenti o i nostri comportamenti: ci informano, ci chiedono di condividerne i messaggi, vogliono avere dati su di noi, sulle nostre abitudini e preferenze, ci suggeriscono acquisti di beni e servizi. Che ruolo può svolgere un computer (ossia una macchina – non importa quanto complessa – capace di elaborare un...

Corporate blogging: i sì di Bob Cargil?

Bob Cargil, direttore marketing di Yellowfin Direct, ha recentemente pubblicato un articolo sul perché i professionisti della comunicazione dovrebbero considerare la blogosfera, individuando dieci motivi: I blog sono interattivi. Contrariamente ai monologhi tipici della comunicazione tradizionale, i blog permettono al destinatario del messaggio di interloquire con la fonte, consentendo a...

Una nuova categoria di influenti: gli utenti

Howard Rheingold, autore di Smart Mobs, ha recentemente pubblicato un manifesto sull’opportunità di aprire il mondo della telefonia mobile al libero contributo degli utenti per incoraggiare il sorgere o il trasferimento da Internet di movimenti legati ai social software. Il punto di partenza di Rheingold è molto semplice: la gente è libera di decidere se agire come utente o come consumatore...

Fuga dal Natale

Che succede se una famiglia americana (di quelle che vivono nei quartieri bene con tanti viali alberati, case con portico e ragazzino in bicicletta che ti lancia il giornale la mattina presto) decide di saltare il Natale? Niente di travolgente! Nonostante ciò, John Grisham dedica all’evento un intero romanzo che regala qualche pagina divertente solo nel finale (farcito con un bella dose di...

La chiacchierata (Napoli)

A sentire il mio amico Luca, padrone di un bellissimo alano di nome Kandinsky e di una simpatica cagnetta che si chiama Emi, non è tanto facile trovare un ristorante disposto ad accogliere un’allegra famiglia con due cani. Al ristorante La chiacchierata di Napoli invece piacciono gli animali: in pochi minuti ci apparecchiano il tavolo e trovano il posto per il nostro simpatico e ingombrante...

Il passaparola e la nascita dei consumer-generated media

Quali sono le fonti cui attinge il consumatore per formulare le proprie decisioni di acquisto? Kotler ne classifica quattro: personali e non controllate da un’attività di marketing (familiari, amici, persone di cui ci si fida); personali e controllate dal marketing (rappresentanti, commercianti); non personali e non controllate dal marketing (mezzi di comunicazione); non personali e...