Legacy Blog

Working Capital Barcamp Catania

Come ho già scritto, Telecom Italia ha chiesto alla mia agenzia di organizzare un ciclo di cinque barcamp collegati al progetto Working Capital. L’obiettivo è discutere di innovazione e venire in contatto con progetti e iniziative imprenditoriali di cui Telecom possa diventare partner.

Il primo barcamp si terrà a Catania il 29 aprile 2009 all’ex monastero dei Benedettini , sede delle facoltà di lettere e lingue. Non ci sono mai stato, dalle foto devo dire che mi sembra una struttura stupenda.

La sede mi è stata suggerita da Salvo Mizzi, il dirigente di Telecom che ha ideato il progetto Working Capital. Una scelta per certi versi naturale, visto che Salvo è catanese 😉 E per fortuna! Perché a Catania c’è una nutrita e attivissima comunità di blogger e – per quanto possa sembrare strano – anche dei rilevanti progetti imprenditoriali nell’area dei nuovi media. Penso a Unimagazine di Roberto Chibbaro e a Radio Zammù di Gianluca Reale.

La settimana prossima farò la prima trasferta a Catania per definire i dettagli organizzativi e per incontrare i presidi della struttura che ci ospita. Poi, dovremmo riuscire a conoscere i referenti locali della Confindustria e dei giovani imprenditori.

Vorrei riuscire a far incontrare insieme:

  • blogger, perché sono early adopter, sperimentano servizi, ne creano di nuovi. La loro curiosità è un fattore di fondamentale per testare nuovi concetti e verificare se idee di business sono percorribili o meno;
  • ricercatori e docenti universitari, perché producono innovazione e conoscenza e le loro ricerche possono diventare prodotti e servizi. Mi piacerebbe sapere cosa si studia e ricerca a Catania, mi piacerebbe entrare in contatto con gente che lavora su cose nuove, anche se non pensa necessariamente di diventare un imprenditore.
  • imprenditori, soprattutto giovani, soprattutto chi ha voglia di rischiare nei media sociali. Per fare impresa non c’è solo bisogno di un’idea; è necessaria la capacità di far diventare questa idea un’azienda, cercando le fonti di finanziamento, organizzando il lavoro, affrontando le eventuali questioni regolamentari e i tanti altri cavilli della burocrazia italiana.

Le nuove imprese si fanno mettendo a sistema competenze diverse e per fare questo occorre innanzitutto far conoscere le persone, creare occasioni di interazione, situazioni in cui è possibile instaurare relazioni basate su contenuti e fiducia.

Un barcamp può servire anche a questo, soprattutto se diventa un momento per tesaurizzare il lavoro di condivisione e collaborazione necessari a metterlo in piedi e quindi il punto di partenza per fare delle cose insieme.

Fatemi sapere cosa ne pensate… Nel frattempo non dimenticate di iscrivervi nel wiki dell’evento (il blog arriverà tra poco).