Legacy Blog

Master: nuova ipotesi di lavoro

La notte e i commenti portano consiglio. Domenico Nardone (uno degli studenti che sta partecipando al progetto BlogLab) scrive:

il tema della comunicazione d’impresa in tutte le sue declinazione “tradizionali” è un argomento sentito e risentito mille volte e quindi iniziare un master trovandosi di fronte subito un rigido modulo che tratta questo argomento è… poco simpatico

Sono d’accordo: lungi da me l’idea di progettare un master in cui si propongono le stesse cose che si dicono in un corso universitario di comunicazione. Grazie ai commenti che sono arrivati finora e a una chattata con il responsabile dei corsi dell’azienda che ospiterà il master, ho quasi radicalmente cambiato idea sull’impostazione del corso: penso, infatti, che l’approccio con due percorsi paralleli non sia molto produttivo. Provo, invece, a sviluppare una narrazione diversa.

La parte abitata della rete. Niente teoria: partiamo dall’esperienza e andiamo alla scoperta delle persone, delle idee e degli strumenti che danno forma alla parte abitata della rete. Gli studenti devono mettere le mani sulle cose: creare e alimentare un blog, partecipare a wikipedia, inscriversi ai social network, girare video da mettere online, aggregare e leggere decine di fonti. La prima parte del master è un laboratorio intervallato da contributi seminariali di persone che non si occupano di comunicazione d’impresa. Sarebbe auspicabile avere contributi anche dall’estero o connessioni con studenti che stanno studiando argomenti simili: penso a al progetto Digital Ethnography della Kansas University.

Clinica per agorafobici. Quando gli studenti avranno imparato a partecipare ai social media e a condividere la loro conoscenza, allora si potrà iniziare a parlare di chi della Rete farebbe volentieri a meno. Ci occuperemo di comunicazione d’impresa con l’obiettivo di capire quale può essere il ruolo dei media sociali e come curare le paure dei comunicatori. Partiremo dalla comunicazione interna, usciremo dall’azienda passando per le relazioni pubbliche e approderemo alla comunicazione di marketing.

Aspetto il vostro contributo per continuare a raffinare l’idea 🙂

Technorati tags: , , , , , ,