Legacy Blog

FBxRP: 2. Il web in tempo reale

Sintesi del secondo capitolo del mio Manuale di Facebook per relatori pubblici. Si parla delle dinamiche del web in tempo reale e del funzionamento della homepage.

2. Il web in tempo reale
Tim Berners-Lee, inventore del web, ha detto: “Il web è più un’innovazione sociale che un’innovazione tecnica. L’ho progettato perché avesse una ricaduta sociale, perché aiutasse le persone a collaborare, e non come un giocattolo tecnologico. Il fine ultimo del web è migliorare la nostra esistenza reticolare nel mondo. Di solito noi ci agglutiniamo in famiglie, associazioni e aziende. Ci fidiamo a distanza e sospettiamo appena voltato l’angolo.”
Con la diffusione dei social network, a partire da Friendster nel 199X, passando per Orkut, Hi5, MySpace, Live, fino ad arrivare a Facebook, l’unità di misura di Internet sta diventando sempre di meno la pagina web con le informazioni che essa contiene e sempre di più la persona con la sua rete di relazioni. Non deve stupire, quindi, se oggi l’enfasi è tutta sulle dinamiche della conversazione, giacché questa è la principale modalità attraverso cui avvengono gli scambi tra gli essere umani. Noi conversiamo continuamente: ci svegliamo e salutiamo la nostra compagna e i nostri figli, ci intratteniamo a fare due chiacchiere con il barista mentre prendiamo il caffè, colloquiamo con i nostri colleghi e via dicendo. Oggi stiamo forgiando nuovi modi di scambiare informazioni con i nostri pari.
A cavallo del 2000, è emersa una forma di conversazione imperniata sull’uso dei blog: è lenta, asincrona e richiede anche una certa quantità di tempo per essere gestita. Occorre scrivere un post, avere degli strumenti come un aggregatore che permettano di seguire quello che dicono altre persone e via dicendo. La conversazione che avviene attraverso i blog, in realtà, è frammentata nei commenti e richiede impegno e motivazione.
Strumenti come Twitter, Friendfeed e adesso Facebook hanno spostato la conversazione aggregandola in un flusso, che rimane asincrono, ma che è molto più semplice da seguire. La conseguenza è che ciò che i blogger hanno iniziato a fare alla fine del secolo scorso, con il web in tempo reale è diventato alla portata di tutti.

2.1. La homepage e lo stream
Le considerazioni sul web in tempo reale sono necessarie per comprendere meglio la pagina che vediamo quando accediamo al sito. Facebook la chiama semplicemente Homepage ed è quasi interamente occupata dallo stream di notizie, lo strumento che ci permette di dialogare in tempo reale con amici e soggetti rappresentati nei profili pubblici. La dinamica del dialogo è molto semplice: ogni volta che pubblichiamo qualcosa nella nostra bacheca, questo contenuto viene distribuito nel flusso di notizie di tutti i nostri amici. Ovviamente, la stessa cosa accade, quando da amministratore di un profilo pubblico aggiungo un contenuto nella bacheca del profilo.

2.2. Le notifiche
Probabilmente uno dei fattori che ha decretato il successo di Facebook rispetto alle alternative è stato l’assillante sistema di notifiche: soprattutto all’inizio, quando si cominciano a muovere i primi passi nell’ambiente, fa anche piacere avere un sistema che ti avverte quando qualcuno vuole collegarsi con te o ha fatto determinate attività. E’ un meccanismo che ti porta a visitare il sito con continuità, fin quando consultarlo non diventa una vera e propria abitudine. A quel punto è probabile che Facebook sia diventato la tua homepage.

2.3. Una piccola ricerca empirica
Purtroppo, Facebook è molto avida di notizie sul suo social network e quindi non è dato sapere quanti amici, in media, abbia ciascun utente, quando sia il tempo che le persone dedicato all’interazione con altre persone e cosa si scambi (messaggi, link, fotografie, video e via dicendo). Nelle pagine che seguono proponiamo, invece, i risultati di una piccola indagine che abbiamo condotto con XX utenti del social network e che racconta come essi usano Facebook per interagire con i propri amici e con le organizzazioni di cui sono fan.

Questo post fa parte di una serie:

  1. Facebook: manuale per relatori pubblici
  2. FBxRP: prima parte
  3. FBxRP: 1. Il modello Facebook